A tutta scienza


Mattinata dedicata alla scienza per le classi III A, III B e V A della Scuola Primaria “Rattazzi” e per le classi III A e III B della Scuola Primaria "De Amicis" dell’I.C. “De Amicis - Manzoni”, che mercoledì 27 settembre si sono recate presso Palazzo Borsalino, sede di “UPO junior – La notte dei ricercatori”

Le terze della scuola "Rattazzi" hanno partecipato al laboratorio “La magia della scienza”, durante il quale dei simpatici e coinvolgenti gruppi di ragazzi hanno dato vita ad esperimenti divertenti ed apparentemente inspiegabili agli occhi dei bambini stupiti ed entusiasti.

Le terze della scuola "De Amicis" sono state coinvolte nel laboratorio "Imparare a scegliere" durante il quale, a partire dalla lettura della favola "La cicala e la formica", gli alunni sono stati invitati a riflettere sulle proprie modalità di scelta. Il secondo laboratorio, invece, era volto a spiegare in maniera ludica la struttura del DNA. Dopo una breve esposizione teorica condotta da un docente dell'università, i bambini hanno partecipato ad un gioco e sono stati trasformati in molecole che dovevano legarsi tra loro, al fine di creare stringhe di RNA.

La quinta ha partecipato a tre laboratori:

  1. Siamo tutti così”, il cui scopo era dimostrare come funziona il corpo umano. con il supporto di un “SIMULATORE VIRTUALE AD ALTA FEDELTÀ”. Sono state simulate situazioni base per l’attività assistenziale. I bambini hanno ascoltato il battito cardiaco, l’espirazione e l’inspirazione, hanno interagito con il manichino dando interpretazione ad alcuni sintomi legati al “dolore”.

  2. Le luci oltre il colore”: dopo la presentazione di alcune slide in cui veniva rappresentata la distinzione tra colori caldi e freddi, primari e secondari e l’associazione del colore a stati d’animo e rituali nelle diverse civiltà ed epoche storiche, sono stati proposti esperimenti utilizzando l’infrarosso e l’UV come sorgenti luminose, per mettere in evidenza come lo spettro visibile che percepiamo attraverso i nostri occhi sia solo una piccola parte del totale.

  3. L’albero delle scelte”: lo scopo del laboratorio era far riflettere e argomentare sulla scelta responsabile. Attraverso un gioco la classe è stata stimolata a valutare costi e benefici delle proprie scelte, ponendo particolare attenzione alle conseguenze che esse possono avere per l’ambiente.

A fine mattinata, dopo una sana merenda a base di latte fresco e biscotti, le classi hanno avuto l’occasione di utilizzare uno spazio allestito per il bookcrossing, dove hanno potuto scambiare i libri portati da casa scegliendone altri in cambio.